Attestato di volontariato

Formulari standard, con un logo identico e riconoscibile in tutta la Svizzera, per compilare attestati di volontariato dove verranno riportate la natura e l’ampiezza dell’attività volontaria.

In particolare verranno specificati il tipo di impegno e i compiti svolti, le capacità e le competenze messe in atto dal volontario e la durata dell’impegno.

L’attestato può essere utilizzato come certificato di lavoro. Dovrà quindi contenere dati chiari, precisi e verificabili sulle sue attività di volontariato. Può essere compilato da lei stesso, dal responsabile dell’istituzione oppure dal beneficiario della prestazione. In seguito dovrà essere firmato da una persona di riferimento dell’ente. 

L’attestato contiene: 

  • i suoi dati personali;
  • indicazioni precise sull’organizzazione interessata: settore di attività, tipo di utenti ai quali si rivolge;
  • la descrizione dell’attività da lei svolta e della funzione rivestita, nonché informazioni sulla frequenza e la durata del suo impegno;
  • le risorse, le esperienze e le competenze impiegate o sviluppate nel corso di tale attività

L'attestato potrà essere utile:
In seno all’organizzazione:

  • in occasione di un colloquio sul lavoro svolto, per definire i compiti, i diritti e i doveri del volontario;
  • in occasione di una valutazione intermedia o di un cambiamento di compiti o di responsabilità.

Al di fuori dell’organizzazione:

  • per un dossier di qualifica o un attestato di competenze;
  • per una domanda d’impiego o una domanda di iscrizione ad una formazione per adulti;
  • per una candidatura a una carica politica o a una funzione in seno ad un’ associazione.

L’attestato può essere corredato di altri documenti comprovanti la sua attività, come per esempio lettere di ringraziamento, fotografie, articoli di stampa, verbali, programmi di attività. Conservi questi documenti insieme all’attestato.
Non dimentichi di menzionare nel suo curriculum vitae le attività di volontariato per le quali dispone di un’attestazione. 

Lavorando a titolo volontario lei applica molteplici competenze o ne sviluppa di nuove. Non esiti a far valere queste competenze nel campo professionale. Esistono tre campi di competenze:

  • competenze personali e sociali
  • competenze metodologiche
  • competenze professionali

Esempi di competenze personali e sociali: iniziativa, autonomia, creatività, flessibilità, efficienza (lavorare tenendo presente l’obiettivo, scelta oculata dei mezzi), efficacia (soddisfare esigenze prestabilite), tenacia, spirito di gruppo, capacità di comunicare e di gestire i conflitti.
Esempi di competenze metodologiche: capacità di pianificare e di organizzare, tecniche di lavoro e di apprendimento (conoscere e usare il proprio stile), arte della presentazione (saper parlare in pubblico, presentare adeguatamente dei testi).
È relativamente facile valutare le competenze professionali poiché in genere esse figurano in documenti, certificati e diplomi. Ma anche il lavoro volontario consente di acquisirne, sotto forma di nuove conoscenze e capacità (strumenti di lavoro, conoscenze linguistiche). 

Alcuni esempi